giovedì 31 agosto 2017

Escursione - Anello del Bilancino

Tramite strade di campagna abbiamo raggiunto Barberino del Mugello ed attraversandola, siamo giunti sulle rive del lago del Bilancino percorrendolo per un bel tratto. L'anello si è concluso tornando al punto di partenza dopo aver percorso 13 chilometri con un piccolo dislivello di 253 metri.


Powered by Wikiloc

Playlist completa delle nostre escursioni

Sostieni le nostre escursioni con una piccola donazione

domenica 27 agosto 2017

Escursione - Anello dell'Impruneta

Siamo partiti dall'Impruneta (Firenze) e subito dopo qualche centinaio di metri ci siamo inoltrati in una pineta che ci ha condotto nei pressi dell'Ugolino, una frazione sul colle adiacente. La pineta era abbastanza impervia, molti i pini spezzati ed i sentieri interrotti che, nel fitto bosco, ci hanno fatto cambiare più volte percorso, ma ne è valsa la pena. Ogni volta che i sentieri si affacciavano sulle vaste distese agricole, abbiamo potuto ammirare le numerose vigne e i verdi uliveti che dalle vallate risalgono sulle colline. Non abbiamo raggiunto il borgo abitato dell'Ugolino in quanto non avevamo molto tempo a disposizione, così siamo rientrati percorrendo la via di Fabbiolle sino all'Impruneta dove abbiamo concluso l'anello. Abbiamo percorso circa 10 chilometri con un dislivello di 253 metri.


Powered by Wikiloc

Playlist completa delle nostre escursioni in 4K

Sostieni le nostre escursioni con una piccola donazione

lunedì 21 agosto 2017

Bitcoin e criptovaluta

Negli ultimi anni si sono diffuse in maniera esponenziale le criptovalute e di conseguenza il loro valore è aumentato vertiginosamente. Ma chi è che si occupa di gestire le emissioni e la gestione del Bitcoin e delle altre criptovalute? Nel video LIVE STREAMING si parla proprio di questo e di come il fenomeno potrebbe crescere o collassare.

domenica 20 agosto 2017

Escursione - Anello di Villamagna

Siamo partiti da Vallina, frazione di Bagno a Ripoli (Firenze). Attraverso sentieri e strade di campagna abbiamo raggiunto il convento francescano di Santa Maria all'incontro, a 557 metri, da dove si ammira un bellissimo panorama di Firenze. L'anello è proseguito scendendo dal versante opposto, rientrando verso l'interno abbiamo attraversato la piccola frazione di Villamagna per ritornare successivamente, sempre attraverso sentieri e strade di campagna, verso Vallina da dove siamo partiti. Dal percorso risultano effettuati quasi 16 chilometri, ma in realtà, a causa di piccole modifiche del tracciato originale sono risultati 17 chilometri reali. Il dislivello è stato di 545 metri.


Powered by Wikiloc

Sostieni le nostre escursioni con una piccola donazione

sabato 19 agosto 2017

Ancora ciao Niccolò

E' il 19 di agosto, la città è quasi vuota e quelle persone rimaste oggi sono forse tutte lì. La maggior parte dei negozi avevano già abbassato i bandoni per le ferie, ma quelli ancora aperti li hanno abbassati per lasciarlo passare in silenzio. Dai balconi dei palazzi quasi vuoti, la gente si sporge per un simbolico abbraccio. Strade chiuse, viavai di persone dall'interno della chiesa alla strada. Sguardi attoniti, persi nel vuoto che osservano in silenzio tra lacrime e sudore in una giornata calda e afosa. Gente di ogni età, quelli che lo conoscevano e quelli che si sentivano parte del suo quartiere e della sua città, quelli che non comprenderanno mai nessun perché di questa assurda vicenda. 
Tra il silenzio, lo scricchiolio della plastica delle bottiglie d'acqua fornite da alcuni volontari e l'alternarsi di un mugolio e l'abbaio di un cane si celebra la funzione. Non si sentono rumori di macchine né di motori, solo il lieve e bellissimo canto che proviene dalla chiesa. Il carro, i fiori, gli applausi e i palloncini bianchi aspettano l'arrivo di quella bara. Prima un palloncino e a seguire un altro sono volati in cielo scappati dal “gruppo” senza aspettare di essere ripresi dalle telecamere. Eccolo...prende quel posto che l'ira e l'indifferenza gli hanno riservato. Adesso i palloncini bianchi sono tutti uniti in un volo nel cielo a indicargli la via. 
Questo è stato il funerale di Niccolò, proviamo a concepirlo con la fantasia senza bisogno di immagini. Forse...se l'impulso al riprendere tutto e comunque fosse venuto meno e avesse prevalso il senso di difesa, di unione e di rispetto, oggi sarebbe stata una giornata d'agosto come tante calda e afosa a Casellina anche per lui.

Alessandra Lombardi

Per quanto tempo ancora?

Per quanto tempo ancora staremo fermi di fronte a tutta questa violenza, a tutto questo spargimento di sangue generato dal terrorismo? Pur comprendendo molte delle motivazioni che stanno alla base delle politiche internazionali sbagliate o meno che l'occidente sta adottando nei confronti dei popoli mediorientali, la risposta terroristica è indirizzata esclusivamente ai cittadini. Mai nessun attacco è stato sferrato verso i responsabili del potere occidentale, ma solo sulla popolazione inerme. A prescindere dalle dinamiche strategiche che regolano il terrorismo, quanta pazienza ancora si riserverà di avere la gente? Questo non è dato saperlo, la risposta terroristica chiaramente non è mai tollerata da nessuno. Verso chi si scaglierà la gente quando la pazienza inizierà a dare chiari segni di stanchezza? Le risposte popolari efficaci a parer mio si realizzano esclusivamente quando sono appoggiate da una rivoluzione culturale e non da un "idealuccio" di vendetta. Bisogna cominciare a studiare, a capire profondamente i motivi, le dinamiche e le motivazioni politiche e singolari di ogni risposta terroristica. Nell'estrema ipotesi bisogna incominciare ad imparare ad affinare il fiuto, per capire in che direzione sta andando chiunque, perché è proprio chiunque, nell'integrarsi nel mondo, che potrebbe apportare novità drammatiche o meno. La guerra che questi popoli ci hanno dichiarato è chiaramente una guerra povera, mirata al terrorismo, alla follia di un ideale di conquista profondamente barbaro e manipolatore. Domandarsi il perché diventa purtroppo macchinoso, stiamo parlando di popoli con culture, religioni, costumi ed abitudini profondamente diverse dalle nostre, persone per le quali un ideale può diventare così tenace da portarli alla morte tramite la determinazione radicata in una fede anomala. Capire profondamente i motivi potrebbe essere un buon inizio per rispondere in maniera organizzata verso di loro o verso quel potere occulto che ha manipolato ed ha costretto tutto questo. La follia collettiva di un gruppo o di un esercito di persone è sempre indotta e mai spontanea.

Stefano Terraglia

venerdì 18 agosto 2017

Giorni di tristezza assoluta



Lutto, non saprei da che parte cominciare per esprimerlo. Lutto per Niccolò, ragazzo di Scandicci (Firenze), vittima dell'indifferenza e della ferocia dei suoi coetanei. Lutto per tutte le vittime della macabra violenza dell'attentato di Barcellona. Sono giorni colmi di tristezza e riflessione, pensieri inconcepibili nel contesto del rispetto della vita.

Alessandra Lombardi

lunedì 14 agosto 2017

Cellulari e Internet sotto controllo per sei anni

Un emendamento firmato dal deputato PD Walter Verini insieme a Giuseppe Berretta, dello stesso partito e Mara Mucci ex M5s ed ora nel gruppo misto, si introduce in una legge sul recepimento di normative comunitarie. La telefonia sarà equiparata ad Internet, inoltre la cronologia dei dati riguardanti le comunicazioni di ogni utente, sia telefoniche che sul web, dovrà essere archiviata e conservata per ben settantadue mesi, sei anni. Quindi ogni telefonata effettuata con o senza risposta, la cronologia delle pagine visitate su Internet ed altro, resteranno per molto tempo in archivio. Le aziende fornitrici di servizi di telefonia ed internet saranno in possesso di un numero impressionante di dati relativi ad ogni singolo utente tenuti a disposizione dell'autorità giudiziaria. Ma è anche vero che tutto potrebbe mettere in serio pericolo la nostra privacy, pensate cosa potrebbe accadere se il nostro ordinamento democratico iniziasse a vacillare in un ipotetico futuro dove le svolte autoritarie venissero giustificate da un deterioramento sociale o dalla strumentalizzazione del terrorismo al fine di selezionare, catalogare ed etichettare ogni singola diversità di pensiero politico o orientamento religioso. Tra l'altro tutte queste informazioni potrebbero essere esposte a rischio furti da parte di hacker, come spesso è accaduto anche in altre circostanze, al fine di realizzare richieste di terze parti non autorizzate, qualora il fornitore dei servizi non sia adeguatamente protetto. Insomma, un vero e proprio approfondimento dei nostri profili che si dilata nel tempo sempre a disposizione del potere e delle multinazionali.


domenica 13 agosto 2017

Escursione - Anello di Montefioralle

Siamo partiti da Greve in Chianti, abbiamo risalito le colline ed ammirato i bellissimi paesaggi nel cuore di uno dei capoluoghi più importanti del vino. Al ritorno siamo passati per Montefioralle, un antico borgo medioevale dalle caratteristiche veramente uniche. L'anello si è concluso di nuovo a Greve in Chianti dove abbiamo cenato nella bellissima piazza Giacomo Matteotti. Abbiamo percorso oltre 9 chilometri con un dislivello di 272 metri.


Powered by Wikiloc

sabato 12 agosto 2017

Si può volare liberamente con il drone?

La tecnologia fa passi da gigante, i moderni piccoli gioielli del cielo, i droni, oramai sono alla portata di chiunque voglia dedicare una spesa che di solito non supera il migliaio di euro. Chiaramente non sono dei giocattoli e il loro uso è regolamentato. In questo episodio di LIVE STREAMING cerco di spiegare cosa dice al proposito il regolamento ENAC (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) aggiornato al 2017

domenica 6 agosto 2017

Escursione - Doppio anello di Montececeri

Siamo partiti dal centro di Fiesole (Firenze) e una volta usciti dal paese abbiamo incontrato la strada che si inoltra nel parco monumentale di Montececeri. Il parco è situato in un'area boschiva meravigliosa dal quale, salendo sino alla vetta (400 metri), si osserva un panorama meraviglioso su Firenze. Il parco è caratterizzato da diversi sentieri e antiche cave di pietra, vale la pena visitarlo anche per una passeggiata con la famiglia, i sentieri sono puliti e ben curati e di semplice percorribilità. Abbiamo proseguito con il secondo anello camminando su strada e costeggiando la splendida villa Peyron dotata di uno dei giardini più rinomati limitrofi a Firenze, il complesso è gestito dalla fondazione parchi monumentali Bardini e Peyron. L'escursione è terminata con il ritorno a Fiesole, abbiamo percorso circa 9 chilometri con un dislivello di 228 metri.


Powered by Wikiloc

mercoledì 2 agosto 2017

Ed io appalto

Una simpatica animazione sulla questione degli appalti. A nostro parere appaltare è una scelta che peggiora la qualità del servizio erogato. La dimostrazione, in sintesi spicciola, non è altro che il prodotto di due o tre calcoli molto elementari.