mercoledì 24 maggio 2023

AlfaSierra - Esplorando l'isola d'Elba

L'isola d'Elba è un paradiso naturale e culturale nel cuore dell'Arcipelago Toscano. In questo video vi portiamo alla scoperta di alcuni dei luoghi più belli e suggestivi dell'isola. Il nostro viaggio inizia da Campo nell'Elba, il comune più esteso dell'isola, che offre una varietà di attrazioni per tutti i gusti: dalle spiagge di sabbia finissima e acque cristalline. Proseguiamo verso Pomonte, un piccolo paese sul versante occidentale dell'isola, affacciato sul Canale di Corsica. La nostra prossima tappa è Marciana Marina, uno dei borghi più pittoreschi dell'isola, caratterizzato dal lungomare con i tipici tetti in ardesia e dal porticciolo turistico. Qui potete fare una passeggiata tra le botteghe artigianali e i ristoranti di pesce. Da Marciana Marina ci spostiamo verso Procchio, una località balneare rinomata per la sua ampia baia sabbiosa e per le sue acque limpide e calme.  La nostra ultima tappa è Porto Azzurro, un vivace centro turistico situato su una piccola insenatura a forma di cuore. Qui potete ammirare il contrasto tra il bianco delle case e il blu del mare.

sabato 20 maggio 2023

Condizionatori: La nuova normativa Ue sui gas refrigeranti

Se hai un impianto di climatizzazione in casa, potresti doverlo sostituire. L'Unione Europea ha infatti deciso di mettere al bando i gas refrigeranti che vengono usati nella maggior parte dei condizionatori, perché contribuiscono all'effetto serra. Questo significa che 8 impianti su 10 potrebbero non essere più conformi alla legge e dover essere smaltiti¹².

Quali sono le alternative? L'Ue prevede l'uso di gas naturali come il propano e l'ammoniaca, che però presentano dei rischi per la sicurezza degli ambienti in cui viviamo, perché sono facilmente infiammabili ed esplosivi¹. Questi gas sono già vietati in ospedali, hotel, cinema e altri spazi pubblici¹. Quindi bisognerà trovare altre soluzioni per refrigerare questi spazi.

La nuova normativa avrà anche delle conseguenze economiche e occupazionali. Il settore della climatizzazione pesa sul Pil italiano dallo 0,3% allo 0,5%, pari a una cifra compresa tra i 5 e gli 8 miliardi di euro circa². Le nuove regole metterebbero a rischio 100 mila posti di lavoro².

(1) Condizionatori, la stretta Ue sui gas refrigeranti mette a rischio 8 .... Fonte.

(2) Condizionatori, la stretta Ue sui gas refrigeranti mette a rischio 8 .... Fonte.

(3) Condizionatori, la stretta Ue sui gas refrigeranti mette a rischio 8 .... Fonte.

venerdì 19 maggio 2023

Escursione - Anello della Pietra Murata - Isola d'Elba

Bellissimo anello con partenza dal parcheggio di San Piero in Campo (Isola d'Elba). Siamo risaliti da un sentiero che è anche una pista per mountain bike. Dopo circa 2,3 Km si raggiunge la Pieve di San Giovanni, del 1200. Continuando ancora, quasi al quinto chilometro si incontra la Pietra Murata, sede di un enorme monolite di granito attaccato al quale si trova un complesso pastorale composto dal chiuso e dalla capanna in pietra. Questa zona è situata nel punto più elevato del percorso (550 metri circa), alle pendici del Monte Capanne. Proseguendo lungo il sentiero 135 si incontra un altro antico complesso pastorale e successivamente un vecchio mulino, rimasto in funzione sino al 1910. Una camminata bellissima, svolta a maggio, tra i colori dei fiori ed i profumi intensi. I panorami sono mozzafiato. Un percorso non impegnativo di quasi 10 Km con un dislivello di 360 metri.

  

 

mercoledì 17 maggio 2023

E-commerce in Italia: boom nel 2023 con 54 miliardi di euro di fatturato

L'e-commerce in Italia continua a crescere e nel 2023 raggiungerà i 54 miliardi di euro, con un aumento del 13% rispetto al 2022. Lo rivela l'indagine dell'osservatorio eCommerce B2c Netcomm - School of Management del Politecnico di Milano, presentata oggi al Netcomm Forum¹. Tra i prodotti più acquistati online ci sono l'abbigliamento, il beauty e l'informatica, che registrano incrementi di circa il 10%. Il food & grocery invece frena la sua progressione (+1% rispetto a dodici mesi fa)¹. Tra i servizi, spiccano il turismo e i trasporti, che crescono del 27% rispetto al 2022, e il ticketing per eventi¹. L'e-commerce è sempre più mobile: il 67% degli acquisti online avviene tramite smartphone o tablet³. L'e-commerce è anche sempre più globale: il 40% degli acquisti online degli italiani proviene da siti esteri³. L'e-commerce è un settore in continua evoluzione e innovazione, come dimostra anche l'acquisizione di Laskie da parte di Twitter, una piattaforma per il reclutamento di personale tecnologico².

(1) Gli acquisti online nel 2023 raggiungeranno i 54 miliardi. Fonte.

(2) L’eCommerce B2c in Italia raggiungerà i 54 miliardi di € nel 2023 (+13% .... Fonte.

(3) Twitter acquisisce Laskie, prima operazione dell'era Musk. Fonte.

lunedì 15 maggio 2023

Escursione - Doppio anello del Monte Calamita - Isola d'Elba

Siamo partiti da un parcheggio a Capoliveri (Isola d'Elba) per raggiungere pian piano il bike park. Sentieri che paiono autostrade frequentati più che altro da ciclisti, ma in un ambiente veramente bello. Si sale intorno al Monte Calamita da dove è possibile osservare alcuni vigneti. Durante il percorso, situato a sud dell'isola, se non vi è foschia, è possibile osservare alcune delle isole dell'arcipelago toscano tra le quali Pianosa, Montecristo e Cerboli. Con un dislivello moderato il percorso è adatto a tutti. Abbiamo percorso quasi 12 Km con un dislivello di 370 metri.

 

venerdì 12 maggio 2023

IA e giudizi: perché i modelli sono più severi degli umani?

L'intelligenza artificiale (IA) è una tecnologia che simula le capacità umane come il ragionamento, l'apprendimento e la creatività¹. L'IA può essere usata in vari ambiti, come la finanza, la giustizia e la medicina², per aiutare i decisori umani a valutare le violazioni delle regole. Ma quanto sono affidabili i giudizi delle macchine?

Uno studio del Mit pubblicato su Science Advances ha scoperto che i modelli di IA sono più severi degli umani quando si tratta di esprimere giudizi relativi a violazioni delle regole³. La causa di questa discrepanza non sarebbe un problema di intelligenza delle macchine, ma di addestramento dei modelli. Infatti, i modelli di IA imparano dai dati che ricevono dagli umani, e se questi dati sono sbilanciati o incompleti, possono portare a risultati distorti.

Per evitare questo problema, gli sviluppatori di IA dovrebbero usare dati più rappresentativi e diversificati, e controllare periodicamente il comportamento dei modelli. Inoltre, gli utenti di IA dovrebbero essere consapevoli dei limiti e dei rischi della tecnologia, e non affidarsi ciecamente ai giudizi delle macchine.

L'IA è una disciplina dibattuta tra scienziati e filosofi, poiché manifesta aspetti etici oltre che teorici e pratici¹. L'UE ha stabilito dei principi e delle linee guida per garantire uno sviluppo responsabile e sostenibile dell'IA². L'obiettivo è quello di creare sistemi di IA che rispettino i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto.

(1) Intelligenza artificiale - Wikipedia. Fonte.

(2) Che cos’è l’intelligenza artificiale e come viene usata?. Fonte.

(3) I 10 migliori software di intelligenza artificiale che puoi usare .... Fonte.

sabato 6 maggio 2023

Stefano Terraglia - Joyride

Uscita su tutti gli store musicali la nuova traccia techno di Stefano Terraglia dal titolo "Joyride", un'esperienza musicale energetica e coinvolgente che invita l'ascoltatore in un'avventura sonora. La base ritmica pulsante e incalzante, accompagnata da timbri ipnotici, crea una sensazione di movimento costante e di emozioni forti. "Joyride" è una traccia che non si ascolta semplicemente, ma si vive appieno lasciandosi trasportare dall'energia della musica e dall'emozione del suono semplicemente ballando.

Casa Bianca accelera con piano AI: incontri con CEO Big Tech

La Casa Bianca accelera dopo i recenti allarmi sui rischi dell'intelligenza artificiale (ultimo quello di Geoffrey Hinton, padre dell'AI di Google) e lancia un piano per dettare le regole di uno sviluppo responsabile, sulle orme di quanto sta facendo anche l'Ue.

La scienza e la tecnologia hanno sempre rappresentato una sfida per l'umanità. A volte, siamo riusciti a farne buon uso, altre volte no. L'intelligenza artificiale, in particolare, rappresenta un campo di ricerca molto ambiguo, in cui i benefici possono essere enormi, ma anche i rischi. In un recente allarme lanciato dal padre dell'AI di Google, Geoffrey Hinton, sono stati sottolineati proprio i rischi legati all'utilizzo dell'intelligenza artificiale. La Casa Bianca ha deciso di agire in merito e ha lanciato un piano per dettare le regole di uno sviluppo responsabile, seguendo l'esempio dell'Unione Europea.

Il piano prevede tre mosse principali. La prima è un incontro tra la vicepresidente Kamala Harris e i CEO di due colossi come Microsoft e Alphabet (che controlla Google), Satya Nardella e Sundar Pichai, e di due start-up come Open-AI e Anthropic, Sam Altman e l'italoamericano Dario Amodei. Si tratta delle quattro maggiori società che stanno sviluppando l'intelligenza artificiale. Elon Musk, il controverso imprenditore che ha condiviso l'appello per una moratoria dello sviluppo dell'AI, non era presente. Tuttavia, erano presenti altri alti dirigenti della Casa Bianca, dal chief of staff Jeff Zients al consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan, dalla direttrice del Consiglio economico Lael Brainard alla ministra del Commercio Gina Raimondo. Harris ha condotto l'incontro, in un dossier che potrebbe rilanciare la sua immagine da tempo offuscata nel rinnovato ticket con Biden. Il messaggio a Big Tech è che deve avere un ruolo nel ridurre i rischi e che può lavorare insieme al governo, in un approccio collaborativo. Tuttavia, alcune di queste società sono state poco trasparenti, ad esempio sui dati che usano per allenare l'AI.

Inoltre, la Casa Bianca ha deciso di stanziare 140 milioni di dollari per la creazione di sette nuovi istituti di ricerca nazionali sull'intelligenza artificiale, che si concentreranno su tematiche di grande impatto sociale, come il clima, l'agricoltura, l'energia, la sanità pubblica, l'educazione e la cybersicurezza. Questi istituti lavoreranno per sviluppare soluzioni AI innovative e sostenibili, che possano rispondere alle esigenze della società e dell'ambiente, in modo sicuro e responsabile.

L'ufficio management e budget della Casa Bianca ha annunciato l'intenzione di produrre un documento di linee guida che indicherà come le agenzie federali potranno utilizzare gli strumenti dell'AI in modo sicuro e responsabile. Queste linee guida saranno messe a disposizione del pubblico per commenti e revisioni prima della loro finalizzazione.

L'amministrazione Biden sta lavorando per promuovere la trasparenza e la responsabilità nell'uso dell'AI, incoraggiando i migliori sviluppatori di intelligenza artificiale a partecipare ad una valutazione pubblica dei loro sistemi durante la Def CON di Las Vegas, una delle conferenze più importanti al mondo sulla sicurezza informatica.

Per il presidente Biden, l'uso dell'AI deve essere centrato sulle persone e sulle comunità, sostenendo l'innovazione responsabile a servizio del bene pubblico e proteggendo al contempo la società, la sicurezza e l'economia. In questo senso, le aziende devono assumersi la responsabilità di garantire che i loro prodotti siano sicuri prima di essere implementati o resi pubblici. Il governo Biden si impegna a guidare lo sviluppo responsabile dell'AI, collaborando con le grandi aziende tecnologiche, le startup e la comunità accademica per garantire che questa nuova tecnologia sia al servizio della società e dei suoi bisogni.

Fonte: Ansa

giovedì 4 maggio 2023

Come rendere le tue password più sicure in occasione del World Password Day

Oggi è il World Password Day, una giornata dedicata a sensibilizzare gli utenti sulla sicurezza informatica e a promuovere buone pratiche per proteggere i propri dati e la propria identità digitale. Sai quanto è facile per i cybercriminali decifrare le tue password se sono troppo semplici o se le usi per più servizi e app?

Secondo il sito security.org, una password standard di otto caratteri può essere decifrata in pochi secondi. Se aggiungi una lettera maiuscola, puoi rallentare i malintenzionati di 22 minuti. Se aggiungi anche un carattere speciale, puoi aumentare il tempo di lavoro a un’ora scarsa. Ma è davvero abbastanza?

La risposta è no. Le password basate su numeri, lettere e caratteri speciali sono ancora vulnerabili a tecniche di attacco come il brute force o il phishing. Per questo, gli esperti di sicurezza informatica consigliano di adottare una autenticazione più robusta, che può includere l’autenticazione multi fattore tramite app o l’autenticazione biometrica tramite impronte digitali o riconoscimento facciale.

Queste soluzioni ti permettono di verificare la tua identità con più elementi, rendendo più difficile per i criminali informatici accedere ai tuoi account. Inoltre, ti evitano il problema di dover ricordare e cambiare spesso le tue password.

Se vuoi rendere le tue password più sicure in occasione del World Password Day, segui questi semplici consigli:

  • Usa una password diversa per ogni servizio e app che usi
  • Scegli password lunghe e complesse, che non contengano informazioni personali o facilmente indovinabili
  • Usa un gestore di password affidabile per generare e memorizzare le tue password in modo sicuro
  • Abilita l’autenticazione multi fattore o biometrica quando possibile
  • Non condividere le tue password con nessuno e non inserirle in siti o email sospette

Ricorda: la tua password è la chiave della tua vita digitale. Proteggila con cura!

martedì 2 maggio 2023

Consumo annuale di acqua in una famiglia di quattro persone

Una famiglia di quattro persone può consumare una quantità significativa di acqua durante l'anno. Considerando che ognuno fa una doccia una volta al giorno, con un consumo medio di 15-16 litri al minuto per una doccia di 5 minuti, si usano circa 75-80 litri di acqua per doccia. Quindi, per quattro persone si consumano circa 300-320 litri al giorno solo per le docce.

Se tre volte la settimana viene fatta la lavastoviglie, con un consumo medio di 12-14 litri per lavaggio, si consumano circa 36-42 litri a settimana.

Se ognuno tira lo sciacquone 4 volte al giorno, con uno sciacquone che contiene dai 9 ai 12 litri d'acqua, si consumano circa 144-192 litri al giorno solo per lo sciacquone.

Se ognuno beve 2 litri d'acqua al giorno, si consumano circa 8 litri al giorno per bere.

Se viene fatta la lavatrice tre volte la settimana, con un consumo medio di 40-50 litri per lavaggio, si consumano circa 120-150 litri a settimana.

Se ognuno si lava i denti 3 volte al giorno e chiude il rubinetto durante il lavaggio dei denti, si può consumare solo 1,5 litri d'acqua per lavaggio. Quindi, per quattro persone si consumano circa 18 litri al giorno solo per lavarsi i denti.

Infine, se ognuno usa il lavandino per sciacquarsi almeno tre volte al giorno e ogni volta che ci si lava le mani si consumano circa 5 litri d'acqua, si consumano circa 60 litri al giorno solo per lavarsi le mani.

Inoltre, se ognuno consuma circa 2 litri al giorno a testa per cose varie, si consumano circa 8 litri al giorno.

In totale, una famiglia di quattro persone può consumare circa 530-642 litri d'acqua al giorno. Considerando un costo medio dell'acqua di 1.37€ al metro cubo 1000 litri, una famiglia di quattro persone può spendere circa 0.73-0.88€ al giorno solo per l'acqua. In un anno, questo equivale a una spesa di circa 266-321€.

Tieni presente che questi sono solo calcoli approssimativi e che il consumo effettivo può variare a seconda delle abitudini della famiglia e del costo dell'acqua nella loro zona. Inoltre, alla spesa relativa ai metri cubi va aggiunto il sistema di tariffazione locale che potrebbe variare le tariffe e chiaramente vanno aggiunti anche gli oneri di gestione degli impianti che contribuiscono a far lievitare la bolletta.

lunedì 1 maggio 2023

Primo maggio: la storia e il significato della festa dei lavoratori

Il primo maggio è una data simbolica per il movimento operaio e sindacale di tutto il mondo. In questo giorno si celebra la Festa dei lavoratori, per ricordare le lotte e le conquiste di chi ha rivendicato diritti e dignità nel lavoro. Ma quali sono le origini e il significato di questa ricorrenza?

Le origini: la rivolta di Chicago

La scelta del primo maggio come giornata internazionale dei lavoratori risale al 1889, quando il congresso della Seconda Internazionale, riunito a Parigi, decise di indire una grande manifestazione per chiedere la riduzione dell'orario di lavoro a otto ore. Lo slogan era: "8 ore di lavoro, 8 di svago, 8 per dormire".

La data fu scelta in memoria degli avvenimenti di Chicago del 1886, quando una protesta degli operai in sciopero per le otto ore fu repressa nel sangue dalla polizia. Il 4 maggio, durante un raduno di solidarietà a piazza Haymarket, scoppiò una bomba che uccise alcuni agenti. La reazione delle autorità fu durissima: dodici persone, tra sindacalisti e anarchici, furono condannate a morte senza prove.

Questi episodi sono considerati il punto di partenza delle lotte operaie moderne, che si diffusero in molti paesi industrializzati alla fine dell'Ottocento.

La celebrazione in Italia

In Italia la festa dei lavoratori fu celebrata per la prima volta nel 1891, su iniziativa del Partito Socialista Italiano. Da allora divenne un appuntamento fisso per le organizzazioni sindacali e politiche di sinistra, che organizzavano cortei e comizi nelle principali città.

Durante il ventennio fascista, la festa fu abolita e sostituita con quella del 21 aprile, in coincidenza con il cosiddetto "Natale di Roma". Dopo la liberazione, il primo maggio tornò ad essere una giornata di mobilitazione e di memoria.

Tra gli episodi più tragici legati al primo maggio c'è la strage di Portella della Ginestra del 1947, quando una sparatoria contro i contadini siciliani riuniti per festeggiare il lavoro e la riforma agraria causò 11 morti e 27 feriti. Gli autori furono i banditi guidati da Salvatore Giuliano, probabilmente su mandato dei latifondisti e dei neofascisti.

La festa oggi

Oggi il primo maggio è festa nazionale in molti paesi del mondo, tranne che negli Stati Uniti dove si celebra il Labor Day il primo lunedì di settembre. In alcuni paesi, come la Cina e la Russia, la festa ha perso il suo carattere rivendicativo e si è trasformata in una celebrazione ufficiale.

In Italia la festa dei lavoratori è ancora un momento di impegno sociale e culturale. Ogni anno i sindacati confederali (Cgil, Cisl e Uil) organizzano una manifestazione nazionale in una città diversa, con uno slogan che richiama i temi dell'attualità. Quest'anno il luogo scelto è Assisi e lo slogan è "Al lavoro per la pace", in riferimento alla crisi in Ucraina.

Oltre ai cortei, il primo maggio è anche occasione di spettacoli musicali e artistici. Il più famoso è il "concertone" di piazza San Giovanni a Roma, organizzato dal 1990 dai sindacati confederali con la collaborazione della Rai. Il concerto ospita ogni anno numerosi cantanti e gruppi italiani e stranieri, che si esibiscono gratuitamente davanti a una folla di giovani e meno giovani.

domenica 30 aprile 2023

Come Creare Opere d’Arte con l’Intelligenza Artificiale in Pochi Minuti

Se ti piace l’arte e la creatività, ti consiglio di provare Starryai, un’app che ti permette di generare opere d’arte con l’intelligenza artificiale. Basta scrivere una frase che descriva cosa vuoi vedere e l’AI trasforma le tue parole in arte. Puoi scegliere tra diversi stili, personalizzare le dimensioni, evolvere le tue creazioni e usarle come vuoi. Starryai ha un piano gratuito disponibile per iOS e Android. 

Starryai è un’app innovativa che sfrutta le ultime tecniche di AI per assisterti nella tua creazione artistica. I loro modelli vengono aggiornati regolarmente per garantire il miglioramento delle tue creazioni. Puoi generare diverse immagini al giorno gratuitamente e senza watermark utilizzando i crediti giornalieri. Hai la piena proprietà delle tue creazioni e puoi usarle per i tuoi progetti artistici, stamparle o condividerle sui social media. Ti basta inserire un testo che descriva cosa vuoi vedere e premere il pulsante Generate. L’AI inizierà a creare la tua opera d’arte basandosi sul tuo testo e sullo stile che hai scelto. Puoi modificare il testo o lo stile in qualsiasi momento per ottenere risultati diversi. Puoi anche usare una foto come immagine iniziale per dare all’AI un punto di partenza. Una volta soddisfatto della tua creazione, puoi salvarla nella tua galleria o condividerla con i tuoi amici.

Starryai è un’app divertente e stimolante che ti permette di esplorare la tua creatività e scoprire nuove forme d’arte. Puoi creare opere d’arte originali e uniche usando solo le tue parole. Puoi anche usare starryai per creare arte NFT da vendere su piattaforme come OpenSea o Rarible. Starryai è l’app perfetta per gli appassionati d’arte, i curiosi, i collezionisti e gli artisti in erba.

Visita il sito di starryai

sabato 29 aprile 2023

Stefano Terraglia - Cyber Rhythm

Cyber Rhythm è la nuova traccia musicale di Stefano Terraglia, un artista italiano che si dedica alla musica elettronica. Il brano è uscito oggi 29 aprile e si ispira alla cybercultura, un mondo virtuale dove la tecnologia e la musica si fondono in un’esperienza unica. Stefano Terraglia ha creato Cyber Rhythm con suoni futuristici, ritmi incalzanti e melodie ipnotiche, per farvi viaggiare in una dimensione alternativa. Ascoltate Cyber Rhythm e fatevi trasportare dal suo ritmo cybernetico!

venerdì 28 aprile 2023

ChatGPT è di nuovo disponibile in Italia, adeguate le norme sulla privacy

ChatGPT è tornato a funzionare in Italia. OpenAI ha adeguato le impostazioni del chatbot alle richieste del Garante, che si è detto soddisfatto del risultato.

ChatGPT è un'applicazione che permette di dialogare con un'intelligenza artificiale generativa, capace di produrre testi su qualsiasi argomento a partire da una parola o una frase. Il chatbot si basa su un algoritmo chiamato GPT-3, sviluppato dalla società statunitense OpenAI, fondata da alcuni imprenditori famosi come Elon Musk e Samuel Altman.

Il servizio era stato sospeso in Italia il 30 marzo 2023, dopo che il Garante della privacy aveva emesso un provvedimento urgente per bloccare il trattamento dei dati personali degli utenti italiani da parte di OpenAI. Il motivo era che la società non aveva fornito informazioni chiare e complete sul funzionamento del chatbot, sulle finalità e le modalità del trattamento dei dati, sui diritti degli interessati e sulle misure di sicurezza adottate.

OpenAI ha reagito prontamente alle richieste del Garante e ha introdotto una serie di modifiche alle impostazioni del chatbot per adeguarle alle norme sulla privacy europee e italiane. Tra queste:

- la possibilità per gli utenti di scegliere se consentire o meno il salvataggio dei propri dati e delle proprie conversazioni da parte di OpenAI;

- la possibilità per gli utenti di accedere, modificare, cancellare o trasferire i propri dati e le proprie conversazioni in qualsiasi momento;

- la possibilità per gli utenti di revocare il consenso al trattamento dei propri dati in qualsiasi momento;

- la possibilità per gli utenti di segnalare eventuali contenuti inappropriati o illegali generati dal chatbot;

- la possibilità per gli utenti di richiedere l'intervento umano in caso di problemi o reclami;

- la verifica dell'età degli utenti per impedire l'accesso ai minori di 13 anni;

- la fornitura di informazioni chiare e complete sul funzionamento del chatbot, sulle finalità e le modalità del trattamento dei dati, sui diritti degli interessati e sulle misure di sicurezza adottate.

Il Garante della privacy ha accolto con favore le iniziative di OpenAI e ha dichiarato di aver verificato il rispetto delle proprie prescrizioni. Ha anche sottolineato l'importanza di una collaborazione tra le autorità di controllo e le società che operano nel campo dell'intelligenza artificiale, per garantire il rispetto dei diritti fondamentali delle persone e la promozione dell'innovazione tecnologica.

ChatGPT è quindi di nuovo disponibile in Italia dal 28 aprile 2023, con nuove funzioni per la privacy per tutti gli utenti a livello mondiale. Il servizio è accessibile gratuitamente per un numero limitato di conversazioni al giorno, oppure a pagamento per un accesso illimitato.

ChatGPT rappresenta una delle applicazioni più avanzate e popolari dell'intelligenza artificiale generativa, un settore in rapida crescita che offre nuove opportunità e sfide per la società. Il caso italiano dimostra come sia necessario un equilibrio tra la tutela della privacy e la libertà di espressione da una parte, e lo sviluppo dell'innovazione dall'altra.

Fonti:

(1) ChatGPT è di nuovo disponibile in Italia, adeguate le norme sulla privacy. Fonte.

(2) Svolta ChatGpt, è di nuovo disponibile in Italia. Fonte.

(3) OpenAI: "ChatGpt è di nuovo disponibile in Italia". Fonte.

(4) ChatGPT è di nuovo disponibile in Italia - Hi-tech - ANSA. Fonte.

(5) ChatGPT è tornato disponibile in Italia | Wired Italia. Fonte.

giovedì 27 aprile 2023

Hard disk o SSD: Pro e contro dei due dispositivi di archiviazione

Se avete un PC lento o volete migliorare le prestazioni del vostro sistema, una delle soluzioni più efficaci è sostituire il vostro vecchio hard disk con un nuovo supporto ssd. Ma quali sono le differenze tra questi due tipi di dispositivi di memorizzazione? E come scegliere quello più adatto alle vostre esigenze? Vediamolo insieme in questo articolo.

Cos'è un hard disk?

Un hard disk (o disco rigido) è un dispositivo di memorizzazione magnetica, che archivia i dati su una serie di dischi metallici tramite una testina che li legge e li scrive. Un hard disk ha una capacità elevata (fino a diversi terabyte) e un costo basso per gigabyte (circa 0,03 euro). Tuttavia, ha anche degli svantaggi: è lento, rumoroso, soggetto a guasti e consuma più energia.

Cos'è un ssd?

Un ssd (solid state drive) è un dispositivo di memorizzazione elettronica, che archivia i dati su dei chip di memoria flash. Un ssd ha una velocità molto superiore a quella di un hard disk (fino a 10 volte), è silenzioso, resistente agli urti e consuma meno energia. Per contro, ha una capacità inferiore (fino a qualche centinaio di gigabyte) e un costo più alto per gigabyte (circa 0,10 euro).

Come scegliere tra hard disk e ssd?

La scelta tra hard disk e ssd dipende dalle vostre necessità e dal vostro budget. Se avete bisogno di archiviare grandi quantità di dati, come foto, video o musica, e non vi preoccupate troppo della velocità o della sicurezza, potete optare per un hard disk. Se invece volete migliorare le prestazioni del vostro PC, avviare il sistema e le applicazioni più rapidamente, e avere una maggiore affidabilità e durata della batteria (nel caso dei laptop), vi consigliamo di scegliere un ssd.

Come sostituire un hard disk con un ssd?

Per sostituire un hard disk con un ssd dovete prima decidere come trasferire i dati dal vecchio al nuovo supporto. Ci sono tre possibilità: salvarli su un altro dispositivo (come una chiavetta USB o un hard disk esterno), clonare l'intero hard disk sull'ssd (con appositi software o dispositivi), o usare un servizio cloud (come Google Drive o Dropbox). Dopo aver fatto il backup dei dati, dovete rimuovere il vecchio hard disk dal PC e installare il nuovo ssd al suo posto. Infine, dovete ripristinare i dati sull'ssd o reinstallare il sistema operativo e le applicazioni.

Speriamo che questo post vi sia stato utile per capire le differenze tra hard disk e ssd e per scegliere il supporto più adatto a voi.

Fonti:

(1) Hard disk o SSD: differenze, costi e quale scegliere in base alle esigenze. Fonte.

(2) Hard disk vs SSD SATA vs SSD NVMe: differenze e qual è il migliore. Fonte.

(3) le differenze tra un SSD e un HDD - Kingston Technology. Fonte.

(4) Come sostituire un vecchio Hard Disk con un SSD per velocizzare il PC. Fonte.

mercoledì 26 aprile 2023

PizzaGPT un'alternativa a ChatGPT

PizzaGPT è un chatbot basato sull’intelligenza artificiale che usa le stesse API di Chat GPT

Come preservare la flora durante le escursioni all'aria aperta

L'escursionismo è una delle attività all'aria aperta più apprezzate al mondo e consiste nel camminare in ambienti naturali come montagne, foreste, parchi nazionali e riserve naturali. Mentre siamo immersi nella natura e godiamo di tutto ciò che essa ci offre, dobbiamo essere consapevoli del fatto che la flora è un elemento vitale degli ecosistemi naturali: è la vegetazione che è alla base della catena alimentare e sostiene la vita degli animali, dei batteri e delle persone.

Purtroppo, l'escursionismo può rappresentare una minaccia per la flora se non si segue un comportamento responsabile. Camminare sui sentieri sbattuti, attraversare boschi e prati, arrampicarsi su rocce e alberi può distruggere il delicato ecosistema che circonda il sentiero. Sebbene possano sembrare solo piccoli disturbi, le conseguenze possono essere enormi:

- La flora aiuta a proteggere il suolo, ad assorbire l'acqua e a ridurre l'erosione, il che significa che distruggere le piante può aumentare il rischio di frane.

- La vegetazione aiuta a mantenere una temperatura adeguata nei pressi dei corsi d'acqua, svolgendo un ruolo fondamentale nella formazione di habitat per molte creature acquatiche. Se viene distrutta, si possono causare alterazioni significative nell'ecosistema.

- La flora è la base di tutta la catena alimentare. Se viene distrutta, si distrugge il cibo delle creature che ne dipendono, causando la morte di molte specie.

Ecco alcuni suggerimenti per preservare la flora durante le escursioni:

- Rispetta i sentieri segnalati: cammina solo sui sentieri segnalati e non creare altri percorsi o passaggi. In questo modo, potrai limitare i danni alla vegetazione intorno al sentiero.

- Non raccogliere nulla: La raccolta di piante, fiori o frutti può distruggere la vegetazione e le fonti alimentari per gli animali selvatici.

- Non lasciare rifiuti: portati sempre dietro tutto ciò che hai con te e non abbandonare la spazzatura in natura. I rifiuti possono alterare l'ecosistema e disturbare la flora e la fauna locale.

- Non vandalizzare la natura: Non dammare i corsi d'acqua, tagliare rametti o rovinare la vegetazione. Sii rispettoso della natura e lasciala così com'è.

In conclusione, la flora è una parte essenziale dell'ecosistema e della vita sulla Terra. Quando esci in natura, sii consapevole che ogni tuo passo può avere un impatto sulla vita vegetale che ti circonda. Rispettare la flora significa rispettare l'ambiente e contribuire a preservare l'equilibrio ecologico.

martedì 25 aprile 2023

Google Bard: il chatbot che scrive codice

Google ha annunciato che il suo chatbot Bard, basato sull'intelligenza artificiale, è in grado di scrivere codice informatico in 20 linguaggi di programmazione. Bard può anche analizzare, correggere e spiegare il codice esistente. Il chatbot è ancora in fase di test e non può sostituire completamente il lavoro degli sviluppatori umani. Google spera che Bard possa aiutare gli sviluppatori a scoprire nuovi modi per scrivere il loro codice. Bard funziona come un chatbot conversazionale, che usa il modello di linguaggio LaMDA di Google per generare risposte basate sulle domande degli utenti. Bard può aiutare con compiti creativi, spiegare argomenti complessi e distillare informazioni da varie fonti sul web. Bard può anche scrivere codice in 20 linguaggi di programmazione e analizzare, correggere e spiegare il codice esistente. Bard è ancora in fase di test e non può sostituire completamente il lavoro degli sviluppatori umani. Bard trasforma Google da un motore di ricerca a un assistente virtuale.

domenica 23 aprile 2023

Il telescopio spaziale James Webb mette alla prova il Big Bang

Il telescopio spaziale James Webb (JWST) è il più potente e sofisticato osservatorio mai costruito dall'umanità. Lanciato nello spazio il 25 dicembre 2021 dalla Guyana francese, il JWST ha lo scopo di studiare i misteri dell'universo, tra cui le prime fasi di formazione di pianeti, stelle e galassie¹.

Una delle sue prime scoperte è stata la rivelazione di alcune delle galassie più antiche mai osservate, risalenti a circa 13,4 miliardi di anni fa, quando l'universo aveva solo 300 milioni di anni². Queste galassie sono così lontane che la loro luce ha impiegato quasi tutto il tempo dell'esistenza dell'universo per raggiungerci. Per vederle, il JWST ha sfruttato la sua sensibilità alla luce infrarossa, che è in grado di penetrare la polvere cosmica che oscura le galassie più deboli e distanti.

Le immagini ottenute dal JWST sono di una qualità e una risoluzione senza precedenti, e mostrano una varietà di forme e dimensioni delle galassie primordiali. Alcune sono grandi e rotonde, altre sono piccole e irregolari, altre ancora sono allungate o a forma di anello². Questa diversità suggerisce che le galassie si sono formate e evolute molto rapidamente nei primi tempi dell'universo, in un processo ancora poco compreso dagli scienziati.

Le osservazioni del JWST sono fondamentali per testare e affinare i modelli cosmologici che descrivono l'origine e l'evoluzione dell'universo. In particolare, il JWST potrà indagare la cosiddetta epoca della reionizzazione, quando le prime stelle e galassie hanno ionizzato l'idrogeno neutro che riempiva lo spazio intergalattico, rendendolo trasparente alla luce³. Questo fenomeno è considerato una conseguenza del Big Bang, la teoria più accreditata che spiega come l'universo sia nato da una singolarità infinitamente densa e calda circa 13,8 miliardi di anni fa.

Tuttavia, il Big Bang non è l'unica ipotesi possibile per spiegare l'origine dell'universo. Alcune teorie alternative propongono scenari diversi, come ad esempio un universo ciclico che si espande e contrae periodicamente, o un universo inflazionario che ha subito una rapida espansione esponenziale in un istante primordiale. Il JWST potrà fornire nuove evidenze a favore o contro queste teorie, confrontando le sue osservazioni con le previsioni dei modelli.

Il telescopio spaziale James Webb è quindi uno strumento straordinario per esplorare le origini dell'universo e cercare le tracce della vita nel cosmo. Con le sue capacità uniche, il JWST aprirà una nuova finestra sull'alba delle stelle e delle galassie, e ci aiuterà a capire meglio chi siamo e da dove veniamo.

Fonti:

(1) Il telescopio spaziale James Webb trasformerà le nostre conoscenze sui .... Fonte

(2) Le nuove galassie scoperte dal JWST sono le più antiche mai osservate .... Fonte

(3) Dal telescopio Webb le immagini che svelano l'alba dell’universo. Fonte.

sabato 22 aprile 2023

Giornata della terra

Oggi è la giornata della terra, una ricorrenza che ci invita a riflettere sul nostro rapporto con il pianeta che ci ospita e che ci fornisce le risorse necessarie per vivere. La giornata della terra nasce nel 1970 negli Stati Uniti, come una manifestazione di protesta contro l'inquinamento e la distruzione dell'ambiente. Da allora, si è diffusa in tutto il mondo, coinvolgendo milioni di persone in iniziative di sensibilizzazione, educazione e azione per la tutela del nostro ecosistema.

La giornata della terra di quest'anno ha come tema "Ripristinare la nostra Terra", e si propone di promuovere soluzioni basate sulla natura per contrastare i cambiamenti climatici e riparare i danni causati dall'attività umana. Alcune di queste soluzioni sono il ripristino degli ecosistemi degradati, la riduzione delle emissioni di gas serra, la promozione delle energie rinnovabili, il consumo responsabile e la riduzione degli sprechi.

La giornata della terra è anche un'occasione per celebrare le meraviglie del nostro pianeta e apprezzare la sua bellezza e la sua diversità. Ogni essere vivente ha un ruolo importante nell'equilibrio della vita sulla terra, e noi dobbiamo rispettare e proteggere ogni forma di vita. La giornata della terra ci ricorda che siamo tutti connessi e dipendenti dal nostro ambiente, e che le nostre scelte hanno delle conseguenze sul benessere di tutti gli esseri viventi.

La giornata della terra è quindi un invito a prendere coscienza della nostra responsabilità verso il nostro pianeta e verso le generazioni future. Ognuno di noi può fare qualcosa per contribuire a salvaguardare la nostra casa comune, con gesti quotidiani e con una maggiore partecipazione alle decisioni politiche ed economiche che riguardano l'ambiente. Solo insieme possiamo affrontare le sfide ambientali che minacciano il nostro futuro e quello dei nostri figli.

venerdì 21 aprile 2023

Antitrust ordina ripresa delle trattative tra Meta e SIAE

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato italiana ha recentemente ordinato che le trattative tra Meta e SIAE sui diritti musicali riprendano immediatamente. L'Autorità ha invitato Meta a "mantenere un comportamento ispirato ai principi di buona fede e correttezza e a fornire tutte le informazioni necessarie per consentire alla SIAE di ripristinare l'equilibrio nel rapporto commerciale con Meta". Inoltre, previa autorizzazione della SIAE, Meta dovrà ripristinare la disponibilità dei contenuti musicali su Facebook e Instagram.

Questa decisione dell'Autorità Antitrust arriva dopo una lunga disputa tra Meta e SIAE sulla questione dei diritti musicali. L'Autorità ha ritenuto che Meta abbia abusato della sua posizione dominante nel mercato per imporre condizioni contrattuali ingiuste a SIAE, senza fornire le informazioni necessarie per valutare l'offerta. Questo comportamento potrebbe causare un grave danno agli utenti, che si vedono privati del repertorio musicale SIAE, e agli artisti, che non possono più raggiungere l'ampia fetta di pubblico attiva sulle piattaforme Meta.

L'Antitrust ha quindi deciso di adottare misure cautelari nei confronti di Meta, ordinando la ripresa delle trattative e il ripristino della disponibilità dei contenuti musicali su Facebook e Instagram. Questa decisione è stata presa per tutelare gli interessi degli utenti e degli artisti e per garantire un equilibrio nel rapporto commerciale tra Meta e SIAE.

In caso di mancato rispetto di questa decisione da parte di Meta, l'Antitrust potrebbe adottare ulteriori misure per garantire il rispetto delle norme sulla concorrenza e la tutela degli interessi degli utenti e degli artisti. La situazione è in continua evoluzione e sarà interessante vedere come si svilupperanno le trattative tra Meta e SIAE nei prossimi giorni.

Fonte

Metaverso: Cosa è e come si sta sviluppando in Italia

Si tratta di un universo virtuale interconnesso, in cui gli utenti possono interagire tramite avatar e svolgere diverse attività, dal commercio all'intrattenimento, dalla cultura al lavoro.

Ma cos'è esattamente il metaverso e come si sta sviluppando in Italia? Secondo la ricerca dell'Osservatorio Realtà Aumentata e Metaverso della School of Management del Politecnico di Milano², il metaverso è ancora in fase di costruzione e non esiste un'unica definizione condivisa. Tuttavia, si possono individuare alcune caratteristiche comuni:

  • È costituito da diversi mondi virtuali, che possono essere accessibili tramite diverse piattaforme e dispositivi;
  • Permette agli utenti di creare e personalizzare i propri avatar, che rappresentano la loro identità digitale;
  • Offre esperienze immersive e coinvolgenti, grazie all'uso di tecnologie come la realtà virtuale e aumentata;
  • Favorisce la socialità e la collaborazione tra gli utenti, che possono comunicare, condividere e partecipare a eventi e attività comuni;
  • Integra elementi della realtà fisica, come dati, oggetti e servizi, che possono essere trasferiti o utilizzati nel metaverso.

In Italia, il metaverso è ancora poco conosciuto dalla maggioranza delle persone. Ne ha sentito parlare l'86% degli utenti internet tra 18 e 75 anni, ma solo l'8% conosce il tema "per davvero".² Tuttavia, ci sono già diversi progetti e sperimentazioni in atto, sia a livello nazionale che internazionale.

L'Osservatorio ha censito 231 progetti di extended reality (realtà virtuale, aumentata e mista) in Italia², di cui 126 riguardano la gestione dei consumatori e 105 i processi aziendali. I settori più coinvolti sono il turismo e l'arte (34%), la moda e il commercio al dettaglio (28%), l'istruzione e la formazione (16%) e l'intrattenimento (11%).²

Tra gli esempi più significativi ci sono:

  • La possibilità di visitare virtualmente musei come la Galleria degli Uffizi o il Museo Egizio di Torino;
  • La creazione di contenuti interattivi e immersivi per il pubblico, come i giochi ai Musei Reali di Torino o le esperienze di realtà aumentata al Teatro alla Scala;
  • L'offerta di servizi personalizzati e innovativi per i clienti, come le sfilate virtuali di Gucci o le prove d'abito in realtà aumentata di Zara;
  • L'ottimizzazione dei processi produttivi e organizzativi, come la formazione dei dipendenti in realtà virtuale di Enel o la progettazione collaborativa in realtà mista di Leonardo.

A livello internazionale, si contano 445 progetti legati al metaverso², con una maggiore concentrazione nel settore del commercio al dettaglio (37%) e dell'intrattenimento (27%). Tra le aziende più attive ci sono Facebook, che ha annunciato il suo obiettivo di diventare una "meta-company", Microsoft, che ha lanciato la sua piattaforma Mesh per la collaborazione in realtà mista, e Epic Games, che ha creato il popolare mondo virtuale Fortnite.

Il metaverso rappresenta quindi una grande opportunità per le aziende e gli utenti di creare nuove forme di interazione online, ma anche una sfida per affrontare le implicazioni etiche, legali e sociali che comporta. Per questo è

Fonti e approfondimenti

(2) Metaverso il significato in Italia oggi e cosa aspettarsi. Fonte

(4) Metaverso, questo sconosciuto. In Italia solo l’8% sa bene cos’è. Fonte

giovedì 20 aprile 2023

2023 l'anno più caldo di sempre?

Il 2023 potrebbe essere uno degli anni più caldi mai registrati nella storia dell'umanità. Secondo l'analisi del Met Office, la temperatura nell'area del Pacifico aumenterà e ciò farà sì che le temperature globali medie del prossimo anno siano probabilmente più alte rispetto al 2022. Nel 2023 la temperatura globale potrebbe andare da un minimo di 1,08°C a un massimo di 1,32°C al di sopra dei livelli preindustriali. L'anno più caldo dal 1850 ad oggi resta il 2016, anno segnato dalla presenza del fenomeno del Nino. Quali sono le conseguenze di questo riscaldamento globale per l'Italia e come si sta preparando il nostro paese a fronteggiare gli effetti dei cambiamenti climatici? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande, basandoci sui dati e sulle previsioni disponibili.

Innanzitutto, bisogna dire che l'Italia è uno dei paesi europei più vulnerabili ai cambiamenti climatici, sia per la sua posizione geografica che per la sua conformazione territoriale. L'Italia è infatti esposta a diversi rischi climatici, tra cui:

- Ondate di calore e siccità: secondo uno studio dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), le ondate di calore in Italia sono aumentate sia in frequenza che in intensità negli ultimi decenni, con effetti negativi sulla salute umana, sull'agricoltura e sull'ecosistema. La siccità è invece un fenomeno che colpisce soprattutto il Sud Italia e le isole, dove si registra una riduzione delle precipitazioni e una maggiore evaporazione dell'acqua. Questo comporta una minore disponibilità di risorse idriche per l'irrigazione, il consumo domestico e la produzione di energia elettrica.

- Inondazioni e frane: l'Italia è anche soggetta a eventi meteorologici estremi, come piogge intense e temporali violenti, che provocano alluvioni e frane. Questi fenomeni sono favoriti dall'aumento della temperatura atmosferica, che rende l'aria più umida e instabile. Le inondazioni e le frane causano danni ingenti alle infrastrutture, alle abitazioni, alle attività economiche e all'ambiente.

- Innalzamento del livello del mare: un altro effetto dei cambiamenti climatici è l'innalzamento del livello del mare, dovuto alla dilatazione termica dell'acqua e allo scioglimento dei ghiacciai e delle calotte polari. L'Italia è particolarmente esposta a questo rischio, in quanto ha una lunga costa (oltre 7.000 km) e numerose città costiere. L'innalzamento del livello del mare può provocare erosione costiera, salinizzazione delle falde acquifere, perdita di biodiversità marina e costiera e aumento del rischio di inondazioni.

mercoledì 19 aprile 2023

Le batterie al silicio

Le batterie al silicio sono una delle tecnologie più promettenti per le auto elettriche del futuro. Queste batterie promettono di ridurre i tempi di ricarica, i costi e l'impatto ambientale dei veicoli a zero emissioni, rendendoli più accessibili e fruibili per tutti.

Ma cos'è il silicio e perché è così importante per le batterie? Il silicio è un elemento chimico molto abbondante sulla Terra, che si trova soprattutto nella sabbia e nel quarzo. Il silicio ha la proprietà di poter immagazzinare molte più particelle di litio rispetto al carbonio, che è il materiale usato negli anodi delle batterie attuali. Questo significa che le batterie al silicio possono avere una capacità e una densità energetica molto maggiori, cioè possono contenere più energia in meno spazio.

Tuttavia, il silicio presenta anche delle sfide da superare. Una di queste è che il silicio tende a espandersi e a contrarsi durante i cicli di carica e scarica, causando la formazione di crepe e la perdita di contatto con il collettore di corrente. Questo fenomeno riduce le prestazioni e la durata delle batterie. Per questo motivo, i ricercatori stanno cercando di sviluppare delle leghe o delle nanostrutture di silicio che possano mitigare questo problema.

Un'azienda israeliana che si chiama StoreDot ha annunciato di aver realizzato delle batterie al silicio di nuova generazione, chiamate 100in5, che permettono di ricaricare 170 km di autonomia in soli 5 minuti. Queste batterie sono più piccole e leggere di quelle attuali, e usano un sistema di ricarica rapida XFC che sfrutta una rete di nanomateriali per facilitare il trasferimento degli ioni di litio.

StoreDot sostiene che queste batterie potrebbero rivoluzionare il mercato delle auto elettriche, permettendo ai costruttori di ridurre i costi e il peso dei veicoli, e ai consumatori di eliminare l'ansia da autonomia. Infatti, con queste batterie non sarebbe più necessario montare dei pacchi batteria molto grandi e pesanti per garantire una lunga autonomia, ma si potrebbe optare per delle soluzioni più compatte e efficienti, che si potrebbero ricaricare in pochi minuti.

StoreDot sta collaborando con 15 costruttori automobilistici per lo sviluppo di questa tecnologia, tra cui anche Volvo. L'azienda prevede di iniziare la produzione in serie delle sue batterie al silicio entro il 2024.

Le batterie al silicio sono quindi una delle possibili soluzioni per il futuro delle auto elettriche, insieme ad altre tecnologie come le batterie allo stato solido o i semiconduttori al carburo di silicio e al nitruro di gallio. Queste innovazioni potrebbero rendere le auto elettriche più performanti, convenienti e sostenibili, contribuendo alla transizione verso una mobilità a zero emissioni.

martedì 18 aprile 2023

Cyber Rhythm - Dal 29 di aprile 2023

Oggi vi parleremo di una traccia techno per gli appassionati del genere: si tratta di “Cyber Rhythm”, il brano di Stefano Terraglia, che ultimamente si sta dedicando molto al genere techno. Stefano non si lascia imprigionare da un unico stile musicale, ma sperimenta e si lascia coinvolgere da ogni tipo di suono. La sua musica è un viaggio, un modo per abbracciare il mondo in tutte le sue sfaccettature. “Cyber Rhythm” è una delle sue ultime creazioni, una traccia techno che trasmette il messaggio del puro divertimento, di scatenarsi in discoteca e stare bene. Il titolo del brano riflette la passione di Stefano Terraglia per la parola cyber e per il concetto di ritmo che è fondamentale nella musica. “Cyber Rhythm” è una traccia che si ispira al mondo virtuale, creando un’atmosfera futuristica e ipnotica. I suoni elettronici evocano l’idea di una realtà alternativa, in cui la musica diventa l’elemento chiave per esplorare il paesaggio sonoro. La traccia è caratterizzata da un ritmo incalzante e da suoni futuristici che ti porteranno in un viaggio emozionante. “Cyber Rhythm” è un’esperienza sonora intensa e coinvolgente, che riflette l’influenza sempre crescente delle tecnologie del futuro. “Cyber Rhythm” sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming, inclusi Spotify, Apple Music, Amazon Music e molti altri dal giorno 29 aprile 2023. Quindi, se siete amanti della musica techno, non perdetevela e aggiungetela alla vostra playlist preferita.

domenica 16 aprile 2023

La guerra in Ucraina: cause, conseguenze e possibili soluzioni

Le tensioni in Ucraina hanno avuto origine nel 2014, quando il presidente filorusso Viktor Yanukovych è stato deposto da una protesta popolare a Kyiv, che chiedeva un maggiore avvicinamento all’Unione Europea. La Russia ha reagito sostenendo i separatisti filorussi nel Donbass, una regione orientale dell’Ucraina, e occupando e annesso la Crimea, una penisola ucraina sul Mar Nero. Nel 2022, la Russia ha invaso direttamente l’Ucraina, cercando di conquistare Kyiv e altre città.

Le cause della guerra in Ucraina sono molteplici e complesse. Tra le cause profonde ci sono le divergenze storiche, culturali e linguistiche tra le diverse regioni dell’Ucraina, che hanno favorito il sorgere di sentimenti nazionalisti e separatisti. Tra le cause intermedie ci sono le ambizioni geopolitiche e strategiche della Russia, che vede l’Ucraina come parte della sua sfera di influenza e come un freno all’espansione della NATO. Tra le cause immediate ci sono le scelte politiche dei leader ucraini e russi, che hanno privilegiato gli interessi personali o di gruppo a scapito del dialogo e della cooperazione.

Così, nel 2022, la Russia ha invaso direttamente l'Ucraina, occupando parte dei territori di Zaporizhzhia e Kherson e cercando di raggiungere Kyiv. L'Ucraina ha resistito con l'aiuto di alcuni paesi occidentali, in particolare gli Stati Uniti e i membri della NATO, che hanno fornito armi, addestramento e sanzioni contro la Russia. Tuttavia, nessuna delle parti è riuscita a ottenere una vittoria decisiva e il conflitto si è trasformato in una guerra di logoramento.

La guerra in Ucraina è molto pericolosa non solo per i due paesi belligeranti, ma anche per la stabilità e la sicurezza dell'intera regione e del mondo. Il rischio di escalation è alto e potrebbe avere conseguenze catastrofiche. Alcuni scenari possibili sono:

- Un incidente militare tra le forze russe e quelle della NATO o di altri paesi che appoggiano l'Ucraina, che potrebbe scatenare una reazione a catena e portare a un conflitto più ampio e violento.

- Un attacco terroristico o una sabotaggio da parte di gruppi estremisti o nazionalisti ucraini o russi, che potrebbe provocare una rappresaglia o una vendetta da parte dell'altro schieramento.

- Un uso o una minaccia di uso delle armi nucleari da parte della Russia, che potrebbe cercare di intimidire l'Ucraina o i suoi alleati o di dissuadere un intervento esterno.

Per evitare questi scenari, è necessario che la comunità internazionale faccia pressione sulla Russia affinché rispetti il diritto internazionale e la sovranità dell'Ucraina, che cessi le ostilità e che si impegni in un dialogo costruttivo con il governo ucraino e con le altre parti coinvolte. Allo stesso tempo, è necessario che l'Ucraina mantenga la moderazione e la proporzionalità nelle sue azioni militari e che promuova il dialogo e la riconciliazione tra le diverse componenti della società ucraina. Infine, è necessario che gli Stati Uniti e gli altri paesi interessati si preparino a una diplomazia di crisi, che possa prevenire o gestire eventuali situazioni di escalation e facilitare una soluzione pacifica e duratura del conflitto.

La guerra in Ucraina non dovrebbe arrivare ad una soluzione militare, ma solo politica e diplomatica. È necessario che tutti gli attori coinvolti riconoscano questa realtà e agiscano di conseguenza. Solo così si potrà fermare la guerra e salvare vite umane.

sabato 15 aprile 2023

DistroKid: la soluzione per la distribuzione digitale della tua musica

DistroKid è un distributore di musica online che consente ai musicisti di caricare la loro musica su tutti i principali servizi di streaming e download, inclusi Spotify, Apple Music, Amazon, YouTube e molti altri. È noto per i suoi prezzi accessibili, la sua facilità d'uso e la sua velocità di distribuzione. Inoltre, DistroKid offre alcune funzionalità uniche, come la possibilità di pre-salvare la musica su Spotify prima della pubblicazione ufficiale. Se sei un musicista e cerchi un modo semplice e conveniente per distribuire la tua musica, DistroKid potrebbe essere la scelta giusta per te. Inoltre, se utilizzi il nostro link di affiliazione, puoi ottenere uno sconto del 7% sul tuo primo anno di iscrizione a DistroKid.

Iscriviti tramite il nostro link ed otterrai io 7% di sconto sui piani di abbonamento

CLICCA QUA PER RICEVERE IL 7% DI SCONTO

Google Pixel: Funzione per localizzare il dispositivo da spento

Google potrebbe presto implementare una nuova funzione per localizzare i telefoni Pixel anche quando spenti. La funzione, chiamata Pixel Power-off Finder, richiede il Bluetooth sempre abilitato anche quando il telefono è spento. Sembra che Google abbia preso spunto dalla funzione "Dov'è" di Apple per i dispositivi iOS, e utilizzerà una rete di tracciamento degli oltre 3 miliardi di dispositivi Android in tutto il mondo per individuare la posizione del telefono smarrito. Tuttavia, resta da vedere come Google intenda gestire la privacy e la sicurezza di questa funzione. Si prevede che verrà lanciata per i futuri modelli di smartphone Pixel e potrebbe essere disponibile per altri dispositivi Android in futuro. La Google I/O, la conferenza degli sviluppatori in programma il 10 maggio, potrebbe svelare maggiori dettagli sulla funzione.

Fonte: ANSA

mercoledì 12 aprile 2023

Musica generata dall'Intelligenza Artificiale

La musica è sempre stata un'arte che richiede un alto grado di creatività e innovazione, ma con l'avvento dell'intelligenza artificiale (AI), questo potrebbe cambiare. Negli ultimi anni, molti musicisti e produttori stanno esplorando l'uso dell'AI nella creazione di nuove composizioni musicali.

L'intelligenza artificiale può generare nuove idee musicali basandosi su algoritmi complessi e dati storici. Ciò significa che, se forniamo all'AI un vasto database di musica e regole musicali, l'AI può creare nuovi pezzi originali che rispettano queste regole.

Tuttavia, è importante sottolineare che l'AI non può sostituire completamente l'intervento umano nella produzione musicale. Anche se l'AI può generare idee interessanti, è ancora l'uomo a dover selezionare le migliori idee, a modificarle e ad adattarle alle proprie esigenze.

L'intelligenza artificiale potrebbe anche essere utilizzata nella produzione di suoni e nella post-produzione. Ad esempio, l'AI potrebbe essere utilizzata per rimuovere rumori di sottofondo indesiderati dalle registrazioni audio, migliorando così la qualità del suono.

Inoltre, l'AI può essere utilizzata nella produzione di musica personalizzata. Ad esempio, un artista potrebbe utilizzare l'AI per creare un brano personalizzato per un singolo ascoltatore, basandosi sui suoi gusti musicali e sulle sue preferenze.

domenica 9 aprile 2023

Buona Pasqua

Cari amici di Spazio Informazione Libera, in occasione della Pasqua, auguriamo a tutti voi una serena festività all'insegna dell'amore, della solidarietà e della speranza. Che questo periodo di rinascita porti con sé la gioia di un futuro migliore, la pace nel cuore e la felicità nella vita di ognuno. Buona Pasqua!

giovedì 6 aprile 2023

Stefano Terraglia - Cybermind

"Cybermind" è una traccia techno di Stefano Terraglia che si ispira all'intelligenza artificiale, creando un'atmosfera futuristica e ipnotica. I suoni elettronici evocano l'idea di un'intelligenza artificiale sempre più potente e invadente, con ritmo che suggerisce un'accelerazione dell'evoluzione tecnologica. I loop vocali creano un'atmosfera eterea e sognante, come se il brano si muovesse tra due mondi: quello reale e quello virtuale. "Cybermind" è un'esperienza sonora intensa e coinvolgente, che riflette l'influenza sempre crescente delle tecnologie del futuro.

martedì 4 aprile 2023

Google lancia Tree Canopy per combattere il cambiamento climatico nelle città

Google ha recentemente lanciato una nuova piattaforma basata sull'intelligenza artificiale chiamata Tree Canopy, con l'obiettivo di combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze sugli ambienti urbani. L'idea alla base di questo strumento è quella di incrociare i dati in tempo reale sul meteo e le informazioni storiche per identificare le zone più torride delle città e fornire avvisi tempestivi alle persone.

La piattaforma Tree Canopy sarà messa a disposizione degli organi addetti al controllo locale per agire in modo preventivo a supporto della popolazione nei periodi dell'anno in cui si creano punti particolarmente caldi. Grazie al già attivo processo di notifiche che Google invia, in maniera automatica, agli smartphone Android, gli utenti potranno ricevere informazioni utili in tempo reale. Ad esempio, in caso di ondate di calore, le notifiche mostreranno agli utenti data, orario di inizio e di fine dell'ondata di calore, le zone interessate e da evitare per non rischiare problemi di salute.

Ma Tree Canopy non si ferma qui. L'intelligenza artificiale potrà fornire una mappatura della città per scegliere le aree dove piantare nuovi alberi e in cui questi possano crescere meglio e con minori rischi legati al caldo. Al momento, l'analisi di Google copre 350 centri urbani, tra cui Lisbona, Parigi, Sydney e Atlanta.

Inoltre, Tree Canopy si impegnerà a sviluppare consigli di prevenzione insieme al Global Heat Health Information Network, un organismo che si occuperà di renderli quanto più accurati e applicabili possibile. L'agire preventivo si pone come fondamentale per contrastare fenomeni come gli incendi, che possono estendersi e creare pericoli reali alle città.

Fonte: ANSA

lunedì 3 aprile 2023

Fonti inesauribili per un futuro sostenibile

Le energie rinnovabili rappresentano una soluzione importante per l'ambiente e per il futuro del nostro pianeta. Al contrario dei combustibili fossili e nucleari, le fonti di energia rinnovabile sono inesauribili e non causano danni all'ambiente.

Tra le fonti di energia rinnovabile più importanti, troviamo l'energia solare, l'energia eolica, l'energia idroelettrica, l'energia geotermica, l'energia da biomasse e l'energia del mare. Ognuna di queste fonti ha le sue caratteristiche e i suoi vantaggi, ma tutte hanno in comune la capacità di rigenerarsi in tempi relativamente brevi.

L'energia solare è una delle fonti di energia rinnovabile più importanti e promettenti. Il sole rende disponibile sulla superficie terrestre fino a 30 mila volte l'attuale fabbisogno mondiale di energia. Al momento, le tecnologie solari si distinguono in solare termico per la produzione di calore e solare fotovoltaico per la produzione di elettricità.

L'energia eolica è un'altra fonte di energia rinnovabile importante. Deriva dal movimento delle masse d'aria e dalla loro energia cinetica. Nelle centrali eoliche, l'energia cinetica viene catturata e trasformata in energia meccanica dalle pale della turbina collegata a un generatore che produce energia elettrica.

L'energia idroelettrica si ottiene dalla caduta dell'acqua da un punto più alto ad uno più basso. Gli impianti sfruttano l'energia potenziale meccanica dell'acqua tramite le turbine. Sono da preferire le cosiddette centrali mini-idroelettriche, ovvero di dimensioni ridotte e impatto ambientale limitato.

L'energia geotermica si ottiene dall'acqua calda proveniente dagli strati profondi del suolo. Quest'acqua ad altissima temperatura può essere utilizzata per il riscaldamento urbano o per alimentare centrali geotermoelettriche nelle quali si produce elettricità.

L'energia da biomasse è ricavabile dalla combustione di una serie di materiali di scarto eterogenei di natura organica. Il loro utilizzo non contribuisce all'effetto serra in quanto non causa un aumento del livello di anidride carbonica nell'atmosfera.

L'energia del mare è legata ai movimenti delle maree e al relativo salire e scendere delle onde marine. Un problema che si sta cercando di risolvere è quello legato all'impatto ambientale dei generatori sugli ecosistemi marini.

In conclusione, le energie rinnovabili rappresentano una soluzione importante per l'ambiente e per il futuro del nostro pianeta. Sta alla ricerca, attraverso la messa a punto di tecnologie sempre più efficienti, riuscire a utilizzare queste fonti nel migliore dei modi. L'adozione di queste fonti di energia rinnovabile può contribuire a ridurre l'impatto ambientale e a garantire un futuro sostenibile per le generazioni future.

venerdì 31 marzo 2023

ChatGPT: Garante privacy limita trattamento dati di OpenAI in Italia

Il Garante per la protezione dei dati personali ha disposto la limitazione provvisoria del trattamento dei dati degli utenti italiani nei confronti di OpenAI,  la società statunitense che gestisce la piattaforma ChatGPT. La decisione del Garante è stata presa in seguito alla mancanza di una informativa agli utenti e alla mancanza di una base giuridica che giustifichi la raccolta e la conservazione massiccia di dati personali.

La società è stata anche contestata per il data breach che ha subito lo scorso 20 marzo, riguardante le conversazioni degli utenti e le informazioni relative al pagamento degli abbonati al servizio a pagamento. Inoltre, l'assenza di qualsiasi filtro per la verifica dell'età degli utenti espone i minori a risposte inidonee rispetto al loro grado di sviluppo e autoconsapevolezza.

OpenAI, che non ha una sede nell'Unione ma ha designato un rappresentante nello Spazio economico europeo, deve comunicare entro 20 giorni le misure intraprese in attuazione di quanto richiesto dal Garante. In caso contrario, la società rischia una sanzione fino a 20 milioni di euro o fino al 4% del fatturato globale annuo.

L'istruttoria aperta dal Garante sulla questione continuerà fino alla conclusione delle indagini. La decisione presa dal Garante sulla limitazione del trattamento dei dati personali da parte di OpenAI è importante per garantire la protezione dei dati degli utenti italiani e per far rispettare le normative sulla privacy.

Fonte: ANSA

mercoledì 29 marzo 2023

Siae e Meta al tavolo su diritti d'autore

La questione dei diritti d'autore online continua a far discutere in Italia. Dopo l'interruzione delle trattative tra la holding che controlla Instagram e Facebook e la società degli editori italiani riguardo ai diritti d'autore, il Ministero ha deciso di mediare offrendo il suo tavolo affinché il dialogo riprenda. Il 6 aprile, Meta e Siae si incontreranno al Collegio Romano per discutere la questione.

Soundreef, un'azienda internazionale di gestione dei diritti musicali, ha collaborato con Meta per la gestione dei diritti d'autore sulla piattaforma. Tuttavia, la mancanza di un accordo con la Siae sta impedendo il ripristino di tutte le opere sulle piattaforme Meta. Soundreef riconosce l'importanza di questi social per gli autori e i creatori e promette di continuare a lavorare affinché anche il resto della musica italiana possa essere di nuovo incluso.

La Siae non ha ancora commentato la situazione, ma sembra sorpresa dalle modalità delle trattative messe in campo da Meta. Anche il ministro Sangiuliano ha espresso preoccupazione per la situazione e ha sottolineato la necessità di riconoscere la giusta retribuzione per i contenuti.

Massimiliano Capitanio, commissario dell'Agcom, ha invece apprezzato l'iniziativa del Ministero e sottolineato l'importanza del coinvolgimento delle istituzioni nella tutela del diritto d'autore. La questione dei diritti d'autore online è infatti cruciale per garantire una giusta remunerazione agli autori e ai creatori di contenuti, ma anche per evitare la diffusione di opere non autorizzate e illecite.

Fonte: ANSA